Una strategia per Copernicus

Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto il 27 giugno presso la Sala Polifunzionale di Palazzo Chigi un workshop sullo sviluppo del programma satellitare europeo Copernicus cui hanno preso parte tutte le realtà coinvolte nel coordinamento interministeriale del progetto presso la Presidenza del Consiglio.

La giornata, organizzata sulla base di quanto emerso nel corso della riunione interministeriale del 15 maggio scorso, si è articolata in due sessioni moderate dal presidente dell’ISPRA professor Bernardo De Bernardinis: una prima parte, al mattino, con gli interventi e le relazioni generali sul programma da parte dei vertici e delegati di ASI, Protezione Civile, Difesa, Miur, Arpa, INGV e Ispra; e una seconda, nel pomeriggio, con una tavola rotonda incentrata sull’analisi dei servizi offerti e sulla valutazione delle esigenze dei potenziali utilizzatori istituzionali e privati, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il presidente ASAS e Spin-it.

Mentre il presidente Fargnoli ha posto l’accento sul problema ineludibile delle risorse da impiegare e della ricerca di strategie vincenti per competere con successo su quelle europee, da più parti é stata evidenziata l’urgenza di un coordinamento efficente a tutti i livelli di ogni risorsa e attore in campo.

“Vorrei che oggi qui – ha detto, proprio aprendo i lavori, il Consigliere Militare presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gen.S.A.Carlo Magrassi – nascesse una squadra, in grado di cogliere tutte le straordinarie opportunità offerte dal programma Copernicus”.