Tag Archive for Copernicus

Space week 2019.

A ottobre si è tenuto a Roma, presso ASI, il consueto appuntamento con la Space Week organizzata con il supporto di APRE (LINK)

ASAS ha promosso la partecipazione delle imprese ed è intervenuta direttamente nella giornata dedicata a Copernicus con una relazione del presidente D’Onghia illustrata dal collega e associato Roberto Tartaglia Polcini della Mapsat.

L’utilizzo di Copernicus

EARSC rende disponibile i risultati provenienti dal sondaggio condotto tra gli organismi di servizio pubblico sull’uso dei dati e servizi di EO. Questo rapporto fornisce i primi risultati delle analisi di 119 risposte valide raccolti nel periodo marzo – dicembre 2015

Il suo scopo principale è quello di costruire un quadro completo e accurato delle organizzazioni pubbliche in Europa che utilizzano i dati e servizi EO, documentando aspetti chiave come il loro coinvolgimento, la sensibilizzazione dei cittadini e il loro impegno con i fornitori esterni EO.

SCARICA IL FILE PDF

Space Market Uptake in Europe

Fonte: EU Parliament think-tank:

This study, provided by Policy Department A at the request of the ITRE committee, aims to shed light on the potential applicability of data acquired from the EU Galileo and Copernicus satellite systems in both the public and private sector, and on the reasons why such potential still remains largely underutilized. The regulatory framework, market characteristics and policy actions that are being taken to make use of space data, are comprehensively analysed. The study also addresses recommendations for different policy levels.

LINK

 

 

 

Firmato il contratto Copernicus

Firmato a Roma il 15 dicembre il contratto tra l’Agenzia Spaziale Europea e l’Unione Europea con Thales Alenia Space per la realizzazione di due nuovi satelliti della costellazione.
L’industria italiana è coinvolta, oltre che con Thales Alenia Space, con SelexEs (che costruisce i sensori per satelliti Sentinel 1C e 1D) e con Telespazio coinvolta nell’elaborazione dei dati.

 

Copernicus User Forum e le PMI

Il 25 novembre a Roma, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è tenuto il Workshop “Dai Servizi Core allo User Up-take – Potenzialità di Downstream ed Upstream per la PMI”, evento finalizzato alla condivisione di informazioni a supporto del posizionamento della PMI nazionale nell’ambito dei Servizi di downstream afferenti al Programma Copernicus.

ASAS, per voce del presidente Fargnoli, ha segnalato che se si vuole perseguire l’obiettivo dello sviluppo e consolidamento di imprese che operino su servizi a valore aggiunto occorre puntare sulle le PMI, che sono “naturalmente” più adatte a questo approccio e meglio distribuibili sul territorio. Ricordando al contempo la debolezza del tessuto PMI nel territorio nazionale e l’assenza dei necessari “prerequisiti” per una loro crescita, ossia:

•Garanzia della disponibilità di utilizzo delle infrastrutture/risorse spaziali e certezza /semplicità delle regole di accesso;
•Standardizzazione e certificazione dei processi e dei dati;
•Accesso a forme di finanziamento articolate e agevolate  (considerando la ridotta disponibilità per processi di autofinanziamento);
•Creazione di uno scenario competitivo equo e trasparente;
•Concertata semplificazione delle procedure burocratiche;
•Sviluppo di “contesti ambientali” favorevoli (programmi territoriali);
•Armonizzazione delle iniziative nazionali negli ambiti di mercato “globali”, a partire da quello Europeo;
•Sviluppo di sinergie nella catena del valore verso l’utente finale (connessione con servizi innovativi e terziario avanzato).

http://www.isprambiente.gov.it/it/events/dai-servizi-core-allo-user-up-take-potenzialita-di-downstream-ed-upstream-per-la-pmi

Il mio Pianeta dallo Spazio. Copernicus Days

Dal 30 settembre al 2 novembre 2014 al Palazzo delle Esposizioni di Roma la mostra “Il mio Pianeta dallo Spazio: Fragilità e Bellezza”.

Il 7 e 8 ottobre, nell’ambito della mostra, si terranno i Copernicus Days organizzati da ESA: http://congrexprojects.com/2014-events/CopernicusDays/introduction

Programma: congrexprojects.com/2014-events/CopernicusDays/program

In occasione del cinquantesimo anniversario della collaborazione europea nel settore spaziale, il Palazzo delle Esposizioni di Roma ospita la mostra “Il mio Pianeta dallo Spazio: Fragilità e Bellezza”, promossa dall’Agenzia Spaziale Europea in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, la Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea, la Commissione Europea e Roma Capitale.

Immagini satellitari di forte impatto e video installazioni caratterizzano il percorso espositivo, progettato per far riflettere i visitatori sulla fragilità della Terra e su come le tecnologie satellitari possano essere di supporto nel monitoraggio ambientale e nella gestione degli effetti del cambiamento climatico.

Lo sguardo dei satelliti ci mostra visioni di rara bellezza (nella foto a sinistra, la penisola antartica ripresa da Sentinel-1A), ma anche immagini in cui sono evidenti le conseguenze delle attività umane sull’ambiente, sottoposto a costanti minacce. Sono sei le aree in cui è articolata la mostra: ghiacci, acqua, atmosfera, foreste e agricoltura, deserti e città.

Il percorso espositivo comprende anche le fotografie realizzate nel 2013 dall’astronauta dell’ESA e ambasciatore per il Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea Luca Parmitano, durante la sua permanenza a bordo della Stazione Spaziale per la missione di lunga durata  “Volare” dell’ASI.

La mostra sarà visitabile dal 30 settembre al 2 novembre 2014. Per ulteriori informazioni, consultare il sito del Palazzo delle Esposizioni:
http://www.palazzoesposizioni.it/categorie/il-mio-pianeta-dallo-spazio-mostra

Una strategia per Copernicus

Si è svolto il 27 giugno presso la Sala Polifunzionale di Palazzo Chigi un workshop sullo sviluppo del programma satellitare europeo Copernicus cui hanno preso parte tutte le realtà coinvolte nel coordinamento interministeriale del progetto presso la Presidenza del Consiglio.

La giornata, organizzata sulla base di quanto emerso nel corso della riunione interministeriale del 15 maggio scorso, si è articolata in due sessioni moderate dal presidente dell’ISPRA professor Bernardo De Bernardinis: una prima parte, al mattino, con gli interventi e le relazioni generali sul programma da parte dei vertici e delegati di ASI, Protezione Civile, Difesa, Miur, Arpa, INGV e Ispra; e una seconda, nel pomeriggio, con una tavola rotonda incentrata sull’analisi dei servizi offerti e sulla valutazione delle esigenze dei potenziali utilizzatori istituzionali e privati, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il presidente ASAS e Spin-it.

Mentre il presidente Fargnoli ha posto l’accento sul problema ineludibile delle risorse da impiegare e della ricerca di strategie vincenti per competere con successo su quelle europee, da più parti é stata evidenziata l’urgenza di un coordinamento efficente a tutti i livelli di ogni risorsa e attore in campo.

“Vorrei che oggi qui – ha detto, proprio aprendo i lavori, il Consigliere Militare presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gen.S.A.Carlo Magrassi – nascesse una squadra, in grado di cogliere tutte le straordinarie opportunità offerte dal programma Copernicus”.

Dialoghi Spazio: Vittorio Prodi

Nel quadro dei “Dialoghi Spazio”, ASAS ha organizzato  un incontro  con l’On. Vittorio Prodi, presidente dell’intergruppo europeo Sky & Space.

L’ incontro, rivolto agli imprenditori del settore, si è tenuto  il 31 gennaio presso la sede dell’associazione e ha visto un ampio dibattito che ha toccato temi quali i grandi programmi europei, il ruolo dell’Europa su aspetti di rilevanza globale, ma anche l’approccio al dialogo tra Stati membri e al coinvolgimento della base sociale (a partire dalle scuole) sul tema Spazio.