Tag Archive for ESA

Aschbacher Direttore EO in ESA

E’ l’austriaco Josef Aschbacher il nuovo Direttore ESA per l’Osservazione della Terra (EO).

Aschbacher prende il posto del tedesco Volker Liebig nella sede dell’ESRIN di Frascati dove, la nostra associazione aveva avuto il piacere di averlo relatore nell’incontro “Dialoghi Spazio” dedicato allo sviluppo delle applicazioni di EO.

 

ISD: ESA Industry Space Days

La sesta edizione ISD, organizzata dall’ufficio ESA per le PMI, si terrà a Noordwijk, in the Netherlands il 20, 21 and 22 September 2016.

La quota di iscrizione per le PMI spaziali è “offerta” da ESA ed è possibile acquisire un desk (first in first served) a 690 euro.

Iscrizioni tassative entro il 31 luglio.

Info a questi link:

ISD 2016: Industry Space Days

In 2016, buyers from international Space Agencies and space companies that have technological needs for their projects that require a high technical competences and products are warmly invited to visit our industry in the heart of the European Space Agency, its technological centre ESTEC in Noordwijk, the Netherlands, where qualified, innovative and exceptional companies will show their products.

Industry Space Days

Industry Space Days Industry Space Days (ISD) are organised by ESA to bring together the main European players in the space sector. Their main purpose is to increase the involvement of SMEs in space activities and to foster cross-fertilisation between the different actors in the entire space sector.

 

ESA apre portale SPACE4RAIL

In vista degli importanti sviluppi che si prevedono per le applicazioni spaziali in ambito ferroviario, l’ESA avvia un portale di promozione e monitoraggio.

Portale accessibile a: http://space4rail.esa.int/

Dettagli alla pagina:

ESA launches new Space4Rail web portal

An increasing number of rail companies worldwide are starting to explore the commercial and operational benefits of integrating space technologies in their systems. Applications with great potential include train positioning and signalling, locomotive performance monitoring, communications for maintenance crews, level crossing safety, and monitoring for landslides and subsidence.

 

Nuovi direttori ESA

2 Novembre 2015 – Su proposta del Direttore Generale Jan Woerner, ll’Agenzia Spaziale Europea ha nominato all’unanimità otto nuovi direttori su dieci disponibili nella nuova organizzazione.

Tra loro, l’italiano, Franco Ongaro, confermato al Direttorato Tecnologia e Qualità che gestisce i laboratori di ESTEC in Olanda.

Queste le altre nomine:

– Telecomunicazioni e Applicazioni Integrate alla tedesca Magalie Vessier (uscente e confermata)

– Galileo e Navigazione all’olandese Paul Verhoef

– Scienza allo spagnolo Alvaro Jmenez Canete (uscente e confermato)

– Esplorazione Umana e Robotica al britannico David Parker

– Operazioni al tedesco Rolf Densing

– per  il settore Amministrativo, il Francese Jean Max Puech alle Risorse umane, Gestione dei Siti, Finanze e Controllo di Gestione, e il belga Eric Morel de Westgaver (uscente e confermato) all’Industria, Approvvigionamento e Servizi Giuridici.

La nuova organizzazione verrà chiusa con le nomine degli ultimi due direttori in scadenza e non rinnovabili: il tedesco Volker Liebig, attuale direttore per l’Osservazione della Terra, e l’olandese  Gaele Winters, direttore dei Lanciatori.

Assemblea generale ASAS: confronto sulle strategie di sviluppo del settore.

Si è tenuta a Roma il 25 giugno, l’Assemblea pubblica dell’associazione dedicata ad un confronto su “Strategia nazionale e programmi europei per la crescita del settore Spazio”.

Alla base del “dialogo” stimolato da ASAS la domanda: il “Sistema Spazio” italiano sarà in grado di fronteggiare le nuove sfide, vicine e lontane, che provengono da un mutato, ma promettente e stimolante, scenario internazionale ?

Il presidente dell’ASI, Prof. Roberto Battiston, il consigliere militare del Presidente del Consiglio italiano e referente della Cabina di regia per le attività spaziali, Gen. Carlo Magrassi e il Direttore dell’ESA per i programmi di navigazione Mr. Didier Faivre, ne hanno parlato nell’incontro presieduto dal presidente Maurizio Fargnoli.

Nel dibattito i relatori si sono confrontati indicando le strade da percorrere per potersi inserire con successo nel mutato scenario  ed analizzando i cambiamenti nella “governance” in Italia ed Europa necessari per migliorare la competitività del sistema nazionale ed europeo.

Il momento recessivo appare superato e si può iniziare a programmare il futuro con maggiore fiducia evitando di ripetere errori del passato. Occorre coinvolgere maggiormente nella pianificazione delle future attività spaziali, ha sottolineato il Presidente dell’ASI, tutte le componenti attive incluse quelle che operano direttamente o indirettamente come utenti nel settore spaziale: istituzioni nazionali e locali, industria, enti accademici e centri di ricerca. Tra le principali iniziative in questa direzione, come ha ricordato il Generale Magrassi, l’attività della Cabina di regia e la prossima costituzione del Comitato interministeriale, previsto dalla legge di riforma, che cambia radicalmente l’approccio nazionale alla pianificazione della politica spaziale.

Non è mancato un momento di riflessione sulle piccole e medie imprese che, come ha sottolineato il vice presidente ASAS, Armando Orlandi, scontano ancora il trascinamento della fase di crisi generale dell’economia nazionale, con le pericolose aggravanti del difficle accesso al credito e dell’assenza di una seria revisione di regole e procedure specifiche.

—–

Nella mattinata si era tenuta la sessione privata dell’Assemblea, che ha visto, tra l’altro, il rinnovo del Comitato direttivo ASAS per il biennio 2015-2017 con l’elezione dei consiglieri: Aragno, Caltabiano, Corini, Dalla Chiara, Grazi, Marigliano, Orlandi, Valente.

 

ESRIN e la sicurezza del pianeta

ESA ospiterà la quarta Conferenza di Difesa Planetaria (PDC 2015, Planetary Defence Conference) dell’Accademia Internazionale di Astronautica (IAA) dal titolo “Valutazione di Rischio di Impatto e Risposta di Gestione” presso lo stabilimento dell’ESRIN, vicino  Roma, dal 13 al 17 aprile 2015.

http://www.pdc2015.org/

 

Mattarella e lo Spazio Italiano

ASAS plaude all’iniziativa del Presidente Mattarella che con la visita di oggi, 30 marzo, alla sede ESA conferma la sua attenzione al mondo dello Spazio e il crescente interesse delle istituzioni nazionali verso questo settore.

Comunicato stampa ASI a questo link:

http://www.asi.it/it/news/il_capo_dello_stato_si_collega_con_la_cristoforetti

 

 Nell’immagine (fonte ESA) un momento del colloquio con l’astronauta Samantha Cristoforetti

GALILEO a che serve?

Filmato realizzato dall’Agenzia Spaziale Europea per presentare il sistema Galileo e le sue potenzialità

https://youtu.be/fF_1qjFDZtc?list=PL42ADFC3F75420180

Nuovo DG all’ESA

Johann-Dietrich Woerner sará il nuovo Direttore Generale dell’Agenzia Spaziale Europea.

Tedesco, 60 anni, chairman del board esecutivo della DLR, ssumerà l’incarico dal primo luglio 2015 succedendo al francese Jean-Jacques Dordain, che lascia dopo tre mandati.

Nato a Kassel nel 1954, Woerner – che dal primo marzo 2007 era presidente del Consiglio esecutivo della DLR (il Centro Aerospaziale tedesco) – ha alle spalle una brillante carriera accademica e dal 1995 era anche presidente della Technische Universität di Darmstadt.

Il nuovo direttore generale dell’ESA assumerà l’incarico il primo luglio prossimo e resterà al vertice dell’Agenzia, come prassi, per quattro anni.

50 anni di Spazio Europeo

Celebrati oggi in ESRIN i 50 anni dell’ESA con gli interventi del direttore generale dell’ESA Jean-Jacques Dordain, del presidente ASI Roberto Battiston, di Luca Parmitano e del ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini.

In particolare il Ministro ho sottolineato come la politica e i politici in questa fase di crisi e di minori risorse abbiano grandi responsabilità nel decidere quale direzione prendere e nel costruire una visione di lungo periodo.

“Il governo italiano ha deciso di investire nello Spazio perché pensa che questo settore sia fondamentale” ha detto il ministro Giannini segnalando che la prima occasione per dimostrare l’impegno istituzionale “sarà la riunione ministeriale del 2 dicembre, in cui ciascun Paese membro sarà chiamato a dichiarare l’entità del suo impegno economico per il settore aerospaziale”.